Un sito fotografico ti lancia verso il successo

Perchè è importante realizzare un sito fotografico?

Sei un appassionato di fotografia? Dedichi il tuo tempo libero a scorgere attimi da immortalare in una foto? Hai una collezione di foto belle e suggestive, ma nessuno le ha mai viste? E’ arrivato allora il momento di lavorare sulla visibilità del tuo lavoro e di creare un sito fotografico che metta in risalto i tuoi scatti più belli!

Avere o meno la filosofia di condivisione, la rete offre tante piattaforme grazie alle quali è possibile realizzare un sito assolutamente gratuito. Vediamole insieme!

Flickr

flickr

Flickr è una piattaforma multilingua, proprietà di Smugmug, che permette agli utenti di condividere foto e immagini con una community di appassionati. Esso dà la possibilità di organizzare, in maniera facile ed intuitiva, foto scattate con diversi strumenti fotografici direttamente dal browser on line. Le fotografie vengono indicizzate secondo parole chiave, tag e luogo dello scatto. Flickr è stata la prima piattaforma ad offrire la possibilità di creare un sito fotografico. Essa si è affermata  sul campo, diventando un vero “mostro sacro” per gli intenditori. Ad oggi alcune modifiche e innovazioni hanno però fatto sì che i fotografi e gli appassionati si siano diretti verso altre piattaforme. 

Instagram

In realtà, Instagram è un social network che, però, si discosta da essi a causa dell’impostazione incentrata su foto e video. Qui gli utenti possono condividere con i followers i propri scatti, sicuri di avere un’elevata visibilità. Ma per sfruttare fino in fondo questa piattaforma, è opportuno avere qualche accorgimento.

instagram fotografo

Nello specifico, al momento di condividere la story, bisogna cliccare su “Novità” e mettere il contenuto in evidenza, così che sia visibile per più di 24 ore. Ad ogni foto deve essere aggiunto uno o più hashtag, che la descrivano bene e la rendano reperibile da chiunque.

Fondamentale diventa la costanza con cui si alimenta la pagina. Pubblicare frequentemente aiuta a mantenere sempre vivo l’interesse dei followers. Il segreto è dosare bene la quantità di scatti condivisi. In linea di massima, due o tre foto a settimana bastano.

Pinterest

Pinterest è una piattaforma social, caratterizzata da un motore di ricerca visivo. Ogni utente può creare diverse schede, le bacheche, per ogni categoria di foto. E’ possibile poi “pinzare” gli scatti ad una o più bacheche grazie all’utilizzo del “pin”.

Usare Pinterest e capire come funziona è importante per condividere le proprie fotografie con i milioni di utenti della piattaforma. Ciò costituisce una grossa possibilità per i fotografi, o aspiranti tali, che cercano di aumentare la propria visibilità.

Diverse ricerche di mercato dimostrano che il tasso di conversione in clienti di Pinterest è addirittura più alto di Facebook. Ma anche qui, come in tutti i social network, è importante pubblicare con costanza, per mantenere sempre attiva l’attenzione dei visitatori.

Pinterest album fotografico

500px

E’ una piattaforma canadese di photosharing che oggi conta più di 13 milioni di iscritti. Gli utenti possono dunque pubblicare i loro scatti e creare un sito fotografico. Esso diventa una vera e propria vetrina e dà la possibilità agli utenti di mettere in vendita le foto nel circuito royal free. Spesso infatti vengono acquistati i diritti dell’immagine, che viene così utilizzata per stampe o stock.
Inoltre a questa piattaforma è associato un blog in cui vengono affrontati i temi scottanti della fotografia, analizzate le nuove tecniche e tutto ciò che possa offrire uno spunto ai fotografi o ai dilettanti.

sito 500px

1x

E’ una vera e propria gallery on line, dove ogni foto caricata viene attentamente selezionata. Lo strumento digitale ha profondamente cambiato il mondo della fotografia, mettendolo alla portata di chiunque possegga uno smartphone. La piattaforma 1x ha permesso di portare all’attenzione degli intenditori vere e proprie opere di fotografia artistica, capolavori di fine art.

sito foto 1x

Ma quali sono i “contro” se si crea un sito fotografico gratuito?

Se si crea un sito fotografico gratuito grazie ad una delle piattaforme di cui abbiamo parlato si va incontro ad alcuni problemi.
Il primo di questi è che non è possibile personalizzare la pagina. Se da un lato questo può non essere un grande problema, dall’altro non aiuta ad inserire ogni singola foto nel progetto di ricerca più ampio che il fotografo persegue.

Inoltre queste piattaforme seguono la logica del profitto, per cui possono apportare delle modifiche tali che non sempre l’utente gradisce, come è successo con Flickr. A questo punto, l’unica soluzione per il fotografo resta aprire un’altra pagina su una piattaforma diversa, perdendo tutto il lavoro fatto fino a quel momento.

Meglio un sito fotografico gratuito o a pagamento?

La domanda può sembrare banale, ma non lo è. Per chi si addentra nel mondo della fotografia, sa bene che la componente artistica e creativa diventa la chiave di volta del proprio lavoro.
Allo stesso modo un sito omologato ad altri rischia di non avere il giusto risalto e valore, finendo con l’essere una pagina tra tante.

Sito portfolio fotografo

La scelta più appropriata sarebbe quella di creare un sito ad hoc, che rispecchi la personalità del fotografo e che accompagni il visitatore in un viaggio tra i suoi scatti.
Se si vuole davvero dare visibilità al proprio lavoro, meglio investire in un portfolio personale e ricercato. Ad oggi la rete offre una ampia varietà di scelta a prezzi davvero irrisori. Basta richiedere un preventivo…provare per credere!

di creasitiPay
whatsapp 2
messenger
telephone