, , ,

Quanto Costa un Sito Web?

il costo di un sito

Hai intenzione di operare sul web ma non sai quanto un portale potrebbe venirti a costare?
Analizziamo i principali costi che devi sostenere in modo tale che tu possa effettivamente avere un ottimo preventivo e tu possa riuscire nell’impresa di gestire, in maniera ottimale, il tuo budget e avere un portale online che possa essere considerato come perfetto sotto ogni punto di vista.

Il costo del sito web: l’hosting

quanto costa un sitoPartiamo subito col dirti che il primo costo che andrai a sostenere quando devi farti creare un sito web risulta essere quello dell’hosting.
Sicuramente avrai sentito parlare di questo elemento assolutamente fondamentale per la realizzazione di un portale online ma potresti non aver mai compreso a fondo in cosa consiste questo particolare concetto.
L’hosting è uno spazio online che deve essere acquistato da parte tua e che ti consente di gestire tutti gli elementi presenti all’interno dello stesso portale.
Grazie a questo potrai inserire le svariate pagine e contenuti vari riducendo, col passare del tempo, lo spazio stesso dell’hosting.
Ovviamente questo servizio deve essere necessariamente pagato da parte tua ma tieni in considerazione diversi elementi fondamentali che ti consentono di effettuare una scelta perfetta per quanto riguarda l’hosting. Questo deve necessariamente essere scelto prendendo in considerazione:

.dimensione;
.sicurezza;
.possibilità di fare un backup degli elementi presenti sul portale e allo stesso tempo sarà possibile anche creare una copia del portale già impostato.

Si tratta quindi di caratteristiche che devono essere necessariamente tenute sotto controllo da parte tua e tieni presente che, un buon hosting, non sempre è quello che paghi molti soldi.
Cerca quindi di analizzare con cura l’hosting che fa al caso tuo il quale deve essere in grado di offrirti la possibilità di poter sfruttare di una vasta serie di servizi che sono in grado di far fronte a tutte le tue reali esigenze.
Aggiungi anche un ulteriore dettaglio, ovvero quello che riguarda il costo dell’hosting.
Nella maggior parte dei casi il primo prezzo che pagherai è quello annuale, ovvero dovrai rinnovare annualmente il servizio di hosting, il quale si aggira dai centocinquanta fino a duecento euro.
Grazie a questo acquisto potrai comunque avere un sito web, per la precisione uno spazio online dove poter operare.

Quanto costa un sito web: la realizzazione iniziale

Quando si parla di sito web è bene sottolineare che, quando questo deve essere creato, sarà necessario creare un progetto.
Già questo elemento rappresenta un costo che devi necessariamente sostenere e che ti permette comunque di avere l’opportunità di poter avere una visuale completa di come sarà Il costo del sito webstrutturato il tuo portale.
Devi tenere presente il fatto che il progetto potrebbe essere modificato e che questo, di conseguenza, non sarà assolutamente il risultato finale che andrai a conseguire dato che, in questo caso, il tuo portale sarà ultimato solo nel momento in cui hai deciso di far avviare la procedura di creazione stessa.

Oltre al progetto devi tenere in considerazione la prima fase di realizzazione del portale, ovvero l’impaginazione e la tipologia di sito che sceglierai.
Quando parliamo di questo argomento occorre che tu sappia che esistono:

.siti statici, che non possono essere modificati;
.siti dinamici, con tanto di pannello di controllo che ti permette di accedere a tute le svariate funzioni dello stesso potale e di poter apportare tutte le modifiche che reputi opportune senza alcuna grossa difficoltà.

Pertanto potrai avere ‘opportunità di avere un sito che risponde in modo ottimale a tutte le tue domande senza dover affrontare passaggi che sono complessi e poco piacevoli da svolgere.
Quando parliamo di tutti questi costi, ovvero della realizzazione della base del portale, devi sapere che a seconda della web agency o professionista che contatterai il prezzo stesso sarà differente.
Nella maggior parte dei casi il prezzo sarà di circa mille euro, che varierà a seconda del lavoro che deve essere svolto.

L’aspetto grafico del portale e il suo costo

Parliamo ora di aspetto grafico e mettiamo subito in risalto che, utilizzare un font statico potrebbe non essere la soluzione ideale ma, al contrario, rendere il tuo sito web meno piacevole del previsto.
Quanto costa la configurazione del sitoCerca dunque di prendere in considerazione l’opzione del servizio che ti viene offerto da parte di coloro che operano in questo tipo di campo, offrendoti la possibilità di avere il portale personalizzato al massimo.
In questo caso si parla di esperti di grafica design, ovvero di coloro che studiano nel dettaglio il tipo di grafica che deve essere necessariamente adottata per rendere unico quel sito stesso.
In questo caso il costo del portale aumenta a seconda del tipo di lavoro che deve essere svolto da parte dell’esperto del settore e quindi sarà necessario cercare di prendere in considerazione il fatto che, maggiore sarà il lavoro che verrà svolto, maggiore dovrà essere il costo che andrai a sostenere.

Prendi anche in considerazione che per grafica del portale non si intende solo ed esclusivamente il tipo di sfondo del sito ma anche icone, pulsanti e altri che devono essere presenti sul portale e che ti consentono di avere un sito web che potrà essere definito come unico sotto ogni punto di vista.
Cerca quindi di valutare con grande attenzione questo particolare aspetto in maniera tale che tu non possa spaventarti quando vedrai il costo finale del portale che sarà leggermente elevato in considerazione di questi elementi.
Pertanto, in questo caso devi prendere in considerazione il fatto che il costo della grafica sarà di circa duecento euro, con dei picchi differenti a seconda della tipologia di servizio che andrai a sfruttare e soprattutto della parcella che devi pagare alla figura esperta che svolgerà il lavoro di realizzazione grafica del tuo portale.

Quanto costa la configurazione del sito

Quando parliamo di realizzazione del sito web è necessario parlare anche di un elemento importante che riguarda il lavoro che deve essere svolto, ovvero quello di configurazione.
In questo caso devi prendere in considerazione il fatto che ogni tipo di lavoro di configurazione deve essere svolto in maniera attenta e precisa e allo stesso tempo dovrai anche valutare che ogni tipo di verifica deve essere svolta in maniera attenta e precisa e allo stesso tempo devi anche sapere che, se vi sono eventuali problematiche durante la fase di progettazione, dovrai rivedere anche quel tipo di operazione, che risulta essere necessaria per fare in modo che lo stesso sito possa funzionare perfettamente.

Pertanto la configurazione rappresenta un tipo di operazione che non deve essere assente nel momento in cui devi acquistare un portale online.
Il prezzo di questo servizio si aggira sui cinquecento euro circa in quanto tali lavorazioni richiedono parecchio tempo e massima attenzione.

Quanto costa un sito web: l’aspetto dei plugin

Ora parliamo invece di plugin, ovvero tutte quelle funzioni aggiuntive che ti permettono di avere un sito web che sarà in grado di rispondere in maniera efficace a tutte le tue domande.
Quando parliamo di plugin parliamo di quello che consente di iscriversi alla newsletter, all’inserimento di funzioni come quelli della condivisione e ovviamente altri tipi di aggiunte che riescono a rendere il portale perfetto sotto ogni punto di vista.
Pertanto maggiore sarà la quantità di plugin che andrai a inserire sul tuo portale, superiore sarà il prezzo che dovrai andare a pagare.
Tenendo in considerazione diversi elementi, come:

.il tuo budget;
.le tue esigenze;
.i plugin che rendono il tuo sito perfetto,

potrai essere in grado di capire facilmente quale sarà il costo aggiuntivo che andrà a caratterizzare il portale stesso.
Generalmente l’insieme di plugin non supera i cento euro, ai quali si aggiunge ovviamente la configurazione delle diverse tipologie di aggiunte che hai deciso di far inserire sul portale.

Prestashop per il tuo e-commerce

Un costo che non spesso risulta essere determinante nello stabilire il prezzo finale è rappresentato dal fatto che se devi creare un sito web di tipo e-commerce dovrai utilizzare un sistema di pagamento che possa essere definito come tanto sicuro quanto semplice da sfruttare e configurare.
In questo caso ti consigliamo vivamente di sfruttare Prestashop, che riesce nell’impresa di offrirti un servizio perfetto e allo stesso tempo non eccessivamente costoso.
Anche in questo frangente tieni in considerazione che dovrai far configurare questa particolare e utile aggiunta in maniera tale che tu possa ricevere i pagamenti dei clienti e pertanto il prezzo finale del portale tenderà a essere maggiormente elevato.
Cerca quindi di valutare con grande cura il fatto che se il tuo sito web non deve essere un e-commerce, questo costo non dovrà essere sostenuto da parte tua.
Pertanto tale aspetto deve essere considerato solo nel primo caso e allo stesso tempo cerca di valutare se sfruttare Prestashop, che risulta essere abbastanza professionale, oppure altri strumenti per ricevere il pagamento dei tuoi clienti.

Il posizionamento del portale

Altro tipo di costo molto importante è rappresentato dalla fase di indicizzazione e allo stesso tempo di posizionamento del portale online.Il posizionamento del portale 1
Si tratta di due concetti differenti troppo spesso confusi.
Per indicizzazione si prende in considerazione la procedura che riguarda mettere online il portale, ovvero fare in modo che questo possa essere trovato sul web.
Col secondo termine si intende invece la procedura che permette di localizzare il sito web, ovvero fare in modo che questo possa essere perfettamente inserito in una parte del web abbastanza delineata, come potrebbe essere la città dove operi, e allo stesso tempo saranno svolte tante altre operazioni che risultano essere necessarie per poter fare in modo che il sito sia perfettamente localizzato.

In questo caso il lavoro potrebbe avere un prezzo variabile dai duecento ai quattrocento euro a seconda del tipo di servizio che hai deciso di richiedere, ovvero migliori saranno i due aspetti maggiori saranno i prezzi che ti verranno proposti.

La realizzazione dei contenuti: quanto costano in un sito web

Passiamo ora a parlare dei diversi contenuti che sono il fulcro del tuo portale.
Quando si fa riferimento ai contenuti si parla di articoli di presentazione dei prodotti, scheda aziendale, realizzazione delle schede del prodotto e diversi altri che risultano essere fondamentali per dare una precisa identità allo stesso sito web.
In questo frangente è essenziale prendere in considerazione il fatto che il costo della realizzazione dei contenuti e allo stesso tempo la traduzione nelle svariate lingue, ti verranno a costare in base alla mole di elementi che hai richiesto.
Se un contenuto di prima qualità, realizzato in ottica SEO in modo tale che il tuo sito possa essere facilmente trovato anche per tramite lo stesso, potrebbe costarti cinquanta euro, se ne richiedi dieci il prezzo sarà pari a cinquecento.
Medesimo discorso per le traduzioni, dove ogni lingua ha un costo di lavorazione ben precisa.
Cerca dunque di valutare quanti contenuti di prima qualità far creare per il tuo portale in modo tale da ridurre le spese che potresti reputare come superflue.

Campagne marketing: quanto costano?

Aspetto fondamentale del portale, specialmente di un e-commerce come potrebbe essere il tuo, è rappresentato dalle svariate campagne marketing che devono essere lasciate per lo stesso sito.
In questo caso ognuna di esse ha un costo che varia in base alla tipologia e all’utilizzo che deve essere effettuato.
Se consideri le pubblicità PPC il prezzo è difficile da stabilire visto che questo dipende dal successo e considerazione che quella stessa campagna ottiene online.
Generalmente non si parla di meno di duecento euro.
Considera anche la realizzazione delle landing page, il cui costo si aggira sui cento euro ciascuna, e avrai un costo complessivo che potrai facilmente aggiungere a quello finale del portale.

Il costo di manutenzione del sito

Periodicamente il sito deve essere necessariamente aggiornato in maniera tale che i nuovi sistemi di sicurezza, modifiche varie e soprattutto la presenza online possano essere sfruttati e mantenuti ai massimi livelli.
Le operazioni di manutenzione periodiche, con tanto di aggiornamento, devono essere svolte annualmente e il costo sarà variabile a seconda delle diverse mansioni che vengono affidate ai vari tecnici e soprattutto alla mole complessiva di lavoro che deve essere svolta.
Pertanto anche in questo caso si parla di un costo non fisso che deve essere comunque attentamente considerato proprio con lo scopo di prevenire eventuali malfunzionamenti dello stesso portale.
Grazie a tali tipologie di operazioni potrai avere un sito sempre online e queste, generalmente, hanno un prezzo di circa cinquecento euro.

Pertanto il sito web, se ben realizzato e curato sotto ogni aspetto, ha un costo globale finale che non scende mai sotto i cinquemila euro, con picchi che possono essere superiori qualora tu decidessi di far implementare ulteriori funzioni oppure affidarti a web agency realmente esperte che operano nel settore.

Per informazioni e Preventivi Gratuiti chiamate allo 0952862422 oppure inviate una email a [email protected]

, , ,

Come Funziona WordPress

come funziona wordpress

COME FUNZIONA WORDPRESS

 

Come Funziona WordPress? E’ un software open source di personal publishing e content management system (CMS) utilizzabile per creare siti web, blog e app.

Progettato per poter essere usato da tutti, WordPress pone l’accento sulla facilità d’uso, la sicurezza e la flessibilità. Il software base di WordPress permette a chiunque di utilizzarlo sin da subito con il minimo sforzo, ma offre un’infinita gamma di possibilità per personalizzare e sviluppare il proprio sito.
Oggi, più del 30% dei siti web utilizzano WordPress, scelto da oltre 50 milioni di siti grandi e piccoli nel mondo, inclusi la CNN ed il New York Times.

come funziona wordpress

Come Funziona WordPress, impariamo a correre con la Piattaforma

COME FUNZIONA WORDPRESS

Iniziare a sviluppare un sito o blog con WordPress è molto semplice. Si inizia scegliendo un servizio di Web Hosting per avere il proprio spazio nella rete. I servizi di Web Host disponibili nella rete sono praticamente infiniti e sceglierne uno può essere difficile; sul sito WordPress.org si può trovare una lista di servizi di Web Hosting che soddisfano i requisiti di WordPress.
Altrimenti, se si hanno delle necessità semplici e non serve la flessibilità di un servizio di Web Host completo, si può scegliere direttamente WordPress come proprio servizio di hosting, anche con la possibilità di un piano completamente gratuito. A questo punto si registra un dominio per il proprio spazio e si può iniziare.

TEMI E PLUGIN WORDPRESS

Per personalizzare il proprio sito WordPress offre la possibilità di scegliere tra tantissimi temi: un tema è, in pratica, l’aspetto grafico generale del sito: la struttura della pagina iniziale, la posizione del titolo e di eventuali immagini di sfondo e così via; ci sono temi più adatti ai principianti, altri più adatti a chi ha esperienza nello sviluppo di un sito, oltre che temi adatti ad attività diverse, ad esempio il sito di un fotografo o di uno scrittore che vuole mostrare il suo portfolio, quello di un venditore che vuole pubblicizzare i suoi prodotti, quello di un sito di informazioni di un’azienda e così via.
Nuovi temi vengono sviluppati continuamente da chi contribuisce allo sviluppo di WordPress; anche di plugin ne vengono creati nuovi in continuazione, alcuni sono a pagamento e chiaramente offriranno una flessibilità maggiore, ma la gran parte è gratuita.
I plugin sono moduli aggiuntivi che aumentano le funzionalità del sito e aggiungono nuove caratteristiche. Come per i siti, ce ne sono sia gratuiti che a pagamento e permettono di personalizzare al massimo il proprio sito, sia con funzioni puramente estetiche che pratiche, come funzionalità per migliorare il Posizionamento SEO del proprio sito o per renderlo un vero spazio di e-commerce.

CREARE IL PROPRIO SITO

Registrato il dominio, scelto il primo tema e plugin, è ora di avviare il proprio sito. WordPress accompagna passo passo i nuovi utenti nella creazione del proprio sito con una guida comprensiva su come creare e organizzare i contenuti. Nella sua architettura base WordPress si divide in pagine per i contenuti statici e post per quelli dinamici, ma anche queste impostazioni possono essere modificate ed estese a molti altri tipi di contenuti, ad esempio è possibile collegare WordPress ad altre piattaforme, ad esempio Tumblr, per importare i contenuti dall’uno all’altro.
WordPress è già di per sè ottimizzato per i motori di ricerca, anche se ci sono plugin che possono ottimizzare ancora di più questo aspetto. La lingua base di WordPress è l’inglese ma è disponibile in decine di altre lingue, compreso ovviamente l’italiano.
Il sistema di gestione dei media, come foto e video, è estremamente semplice grazie ad un sistema di Drag&Drop per salvare i media in un proprio database e ad un sistema di editing molto semplice ed immediato, che mette a disposizione un pannelo di controllo per tagliare e modificare foto e video per meglio adattarli alla grafica del proprio sito.
Grazie alla semplicità d’uso e all’infinita possibilità di personalizzazione, WordPress è la piattaforma migliore per chiunque voglia avere un proprio spazio sul web.

PER PREVENTIVI GRATUITI CHIAMATE ALLO 0952862422 OPPURE INVIATE UNA EMAIL A [email protected]

, , ,

Realizzazione Siti Web Prezzo

realizzazione siti web prezzi

Realizzazione Siti Web Prezzo

 

Un Sito Internet è paragonato ad una grande vetrina dove milioni di persone vi possono accedere. Ogni persona che entra nel sito creato, si aspetta un servizio di qualità, che sia efficace e che soddisfi le necessità per cui è stata spinta a cercare quel determinato sito.
Un buon sito, per essere considerato tale, deve avere le seguenti caratteristiche principali: essere veloce, adattarsi, oltre allo schermo del computer, anche a quello dello Smartphone o del Tablet, avere il design giusto rispetto al settore scelto così da mirare a uno specifico target di eventuali clienti o visitatori, essere compatibile con i browser e motori di ricerca e avere la facoltà di fare continui aggiornamenti, così da catturare sempre di più l’attenzione di chi vi accede. Se state pensando di realizzare un sito che sponsorizzi la vostra attività e che vi dia la possibilità di entrare a far parte della grande rete di internet, è giusto sapere quali possono essere i prezzi, in linea generale.

Realizzazione Siti Web Prezzo

Realizzazione Siti Web Prezzo

PREZZO GENERALE PER LA REALIZZAZIONE DI SITI WEB
I siti internet sono tutti differenti e ognuno ha il suo scopo. Variano in base al design, agli obiettivi che si pone, alla strategia che si vuole usare per arrivare a un target specifico di utenti, al budget di cui si dispone, al tempo che bisogna dedicare per realizzarlo, e tanti altri fattori. Proprio per questo i costi possono variare notevolmente in base al risultato che si vuole ottenere. Il punto da cui partire è quello di confrontarsi con chi magari è più esperto, elencandogli dettagliatamente le idee che avete e soprattutto il budget di cui disponete, in modo che chi dovrà poi Realizzare il Sito, avrà quante più informazioni possibili per accontentarvi.
Ad esempio, un sito realizzato su misura per una piccola o media impresa, può arrivare ad avere un costo anche di 15.000 euro + Iva.
Realizzare, invece, un sito di E-commerce è più complicato. Ci sono caratteristiche diverse che un sito per il commercio elettronico deve avere, rispetto a quelli di altro tipo. Per riuscire a vendere i prodotti all’interno del sito, è indispensabile avere informazioni dettagliate e complete di ogni singola merce, insieme a immagini che la rappresentano, e una zona riservata agli acquisti e ai resi. Importante è anche personalizzare il sito in base alle caratteristiche dell’azienda. Inoltre, è opportuno avere un spazio dedicato alle recensioni degli acquirenti e alle domande degli eventuali nuovi clienti. Tutto questo potrebbe avere un costo orientativamente di 30.000 euro + Iva.
Per un Sito Web avanzato, invece, non c’è un limite di budget.
Se si vuole realizzare un sito in completa autonomia, senza spendere cifre esorbitanti, esistono delle piattaforme che consentono di farlo, una delle tante è WordPress.

PREZZO SITI WEB REALIZZATI CON PIATTAFORMA WORDPRESS
WordPress è la piattaforma gratuita più diffusa al mondo per qualsiasi tipo di Sito Web vogliate creare. Prima di tutto, bisogna considerare i costi fissi. Il dominio, per esempio, ha un costo di 15 euro + Iva all’anno. L’Hosting parte dai 60 euro + Iva a salire, in base a quello che include il servizio. WordPress mette a disposizione migliaia di temi gratuiti già predefiniti, ma se volete creare un sito più particolare o personalizzato, potrete acquistare template che variano di prezzo in base ai contenuti da utilizzare e lo scopo che vuole raggiungere il sito. Anche se sono temi economici, rispetto ai prezzi citati in precedenza, hanno tantissime funzionalità che permettono di mantenere un alto profilo del prodotto.
La piattaforma è ottimizzata per i motori di ricerca, in modo da avere maggiore visibilità. In aggiunta, si possono modificare i contenuti del sito in qualsiasi momento e ogni volta che si vuole, come aggiungere pagine, testi o immagini. Insomma, con più o meno 400 euro + Iva avrete la possibilità di costruire un sito web originale e dinamico, che rispetti le vostre esigenze e che possa far fruttare i vostri progetti.

I prezzi menzionati nell’articolo sono indicativi, potrebbero sorgere costi inaspettati e aggiuntivi, soprattutto in una piattaforma come WordPress che è in continuo cambiamento.
Sia che vogliate fare grossi o limitati investimenti, c’è una soluzione per tutti. Il vostro sito sarà la porta per entrare in rete e soddisfare le vostre esigenze e quelli dei clienti.

Per richiedere un preventivo gratuito chiamare allo 0952862422 oppure inviate una email a [email protected]

, , ,

Come Configurare la Newsletter

newsletter wordpress

Come configurare la newsletter

 

Che cos’è una newsletter.

La Newsletter è uno strumento importantissimo quando si è in possesso di un Blog, un Sito di E-commerce o di un’attività che si basa sulle visite di utenti. Essa consiste nella possibilità di inviare a tutti gli utenti, tramite previa iscrizione, le mail con i contenuti che più si vogliono far conoscere o con le novità della propria attività. Detto così, sembra che non sia poi chissà che strumento utile, ma non bisogna sottovalutare la capacità capillare che una newsletter ha nel pubblicizzare qualcosa o nel aumentare facilmente l’attenzione su un dato argomento. Proprio perché la propria attività si basa sulla quantità di utenti che visitano il proprio sito, la newsletter risulta essere il metodo più facile e veloce per indirizzare la propria utenza verso un determinato prodotto o contenuto. E’ uno strumento facilmente controllabile capace di far aumentare profitti e numeri di visite.

Come Creare una Newsletter funzionante.

Con quello detto fin ora sembra abbastanza facile creare e gestire una newsletter. Si tratta in fondo di inviare a tutti gli iscritti ogni cosa nuova pubblicata sul proprio blog o nuovo prodotto messo in vendita sul proprio sito di e-commerce. E’ sicuramente possibile comportarsi in questa maniera, tuttavia, questo farà in modo che dopo poco tempo, una grossa quantità di persone iscritte alla newsletter annullino l’iscrizione poiché pochi hanno la voglia e il tempo di tenersi aggiornati su qualunque novità senza che nessuno gliel’abbia chiesto e una newsletter letta quasi da nessuno non ha nessun senso. Una regola base per far in modo che l’utenza iscritta alla newsletter sia attiva e fedele è quello di permettere l’accesso a contenuti riservati solo agli iscritti, così gli utenti si sentiranno tenuti molto in considerazione. Un’altra cosa da tenere in mente è il numero di iscritti e il rapporto tra visite al sito e iscritti alla newsletter. Non serve a niente avere un numero alto di visite se poi la newsletter non la legge nessuno, quindi se questo rapporto è sbilanciato forse è consigliabile scegliere con più attenzione i contenuti da inserire in newsletter.

newsletter

Come configurare la Newsletter

Come Configurare la Newsletter:

Esistono molti programmi e Plug-in per creare e gestire la propria newsletter e qui ne verranno approfonditi alcuni tra i migliori e facilmente utilizzabili.

Il primo di chiama Emails subscribers & newsletter ed è un plug-in che può funzionare sul proprio sito o blog dopo averlo scaricato. Con questo plug-in si ha un sistema completamente integrato nella struttura del sito in modo da creare ed inviare mail con notifiche automatiche ogni qual volta c’è una novità, raccogliere iscritti e creare appunto una newsletter che verrà inviata a tutti gli iscritti. Alcune delle caratteristiche principali di questo plug-in sono l’invio pianificato, le notifiche automatiche, la possibilità di cancellarsi automaticamente.

Un altro plug-in molto facile da usare è Mailchimp che permette in maniera semplice e veloce di raccogliere iscritti alla newsletter attraverso vari metodi tra cui collegamenti ai commenti o al sistema di pagamento oppure creando un modulo di contatto o tramite un vero e proprio modulo di iscrizione alla newsletter.

MailPoet è un altro Plug-in di WordPress molto completo con cui è possibile gestire in autentica facilità non solo la propria newsletter ma anche tante altre cose. Infatti questo plug-in permette di creato risposte ed e-mail automatiche ed inoltre possiede altre interessanti caratteristiche come l’invio automatico degli ultimi post messi sul sito, editor per gestire le newsletter, possibilità di importare gli iscritti e widget per raccogliere nuovi iscritti.

Ultimo plug-in da considerare è The Newsletter Plugin che permette moltissime attività interessanti come la gestione di un numero illimitato di iscritti, la possibilità di gestire l’invio e di tracciare le e-mail illimitatamente e widget per personalizzare la registrazione degli utenti.

Per informazioni chiamate allo 095 2862422  un nostro Consulente Informatico Vi risponderà oppure inviate una email a [email protected]

, , ,

Come creare un blog

blog con wordpress

Come creare un blog

 

La Creazione di un Blog

La domanda che ci facciamo spesso, è Come Creare un Blog? In termini tecnici, il settaggio del Blog, cioè la configurazione grafica del portale, è oggi assai facile grazie alle molte piattaforme le quali, offrendo Template Gratuiti o Template a Pagamento, è oggi davvero intuitiva e non necessita di conoscenze specifiche in ambito di Programmazione Web.
Tramite widget, cioè applicazioni per arricchire il Blog stesso e rendere semplice e intuitiva la possiblità di condivisione con Social Network, oppure l’Iscrizione alla Newsletter per rimanere sempre aggiornati sull’attività del Blogger, gallerie fotografiche, player musicali e tanto altro (solo la fantasia in questo ambito è davvero un limite), il vostro blog potrà divenire personalizzato e interattivo con i vostri followers, i seguaci.
La società 2.0, per molti esperti del sistema mediatico già 4.0, gioca molto di se proprio nella condivisione di pensieri, opinioni, articoli personali di ogni categoria possibile in ambiti comunicativi, fotografici, espressioni mediatiche di una società che vive sul web, interagisce sul web, esprime opinioni e crea tendenze sul web anche, si potrebbe osare soprattutto, nel mondo dei blogger.

Blogger di tutti i tipi

 

Dalle Mamme Blogger con le loro condivisioni delle esperienze di vita con bambini, ai Travel Blogger, i viaggiatori solitamente ‘Backpackers‘, cioè zaino in spalla, alla ricerca di un mondo nel quale non c’è più nulla da scoprire, solo da condividere nelle esperienze, sino ai Blogger d’Opinione (non dimenticate mai che il Movimento 5 stelle, oggi la maggior forza politica in Italia, nasce come esperienza blogger di Beppe Grillo nella sua volontà di parlare di politica in ambiti più moderni, aperti e democratici), il mondo dei blogger è variopinto e a volte imprevedibile.
Dal Blog Make-up, alle macchine d’epoca, agli allevatori di animali fantastici (non quelli però di miss Rowling ovviamente ma di specie esistenti e reali), dagli appassionati d’arte, letteratura e fotografia, il Mondo del Blogger non conosce confini.

Come costruire il proprio blog quindi?

Scegliete innanzitutto la piattaforma che più vi ispira fiducia: nel mondo dei content management system (CMS), cioè appunto delle piattaforme le quali concedono l’opportunità di costruire con pochi click il proprio blog, l’esperienza del ‘personal publishing’ è oggi davvero semplice e immediata.

Scegliere una piattaforma WordPress o Blogger di Google?

blogger di google blog con wordpress

 

Con il termine content management system (CMS) abbiamo quindi determinato che la prima scelta sarà quella di ricercare la piattaforma più congeniale per grafica e possibilità concesse, soprattutto anche in grado di fornire un’ottima indicizzazione sui motori di ricerca.
Le due piattaforme più diffuse sono oggi Blogger, servizio offerto da Google, e WordPress e se per il primo servizio l’indicizzazione, WordPress, da la possibilità di tracciabilità nelle Ricerche Web, le opportunità grafiche e i pulsanti di arricchimento del blog sono maggiori.
La prima delle operazioni da compiere è quella quindi di effettuare la scelta del Template Grafico sul quale sviluppare e personalizzare in seguito il proprio blog.
Non è un lavoro particolarmente difficile anche se, in termini di ‘settaggio’ della grafica, sia ricercando Template Gratuiti o Template a pagamento, con ampia offerta di range di prezzo, oppure di indicizzazione in chiave SEO (Search Engine Optimization).
L’Indicizzazione SEO é la possibilità diretta di piazzare nelle prime posizioni delle ricerche tramite motori il proprio blog attraverso le Parole Chiave (keywords), ma, a volte, l’intervento di un esperto del settore, anche con piccole spese riferite comunque ad un’altà resa professionale come nel caso del portale Creazionesitiwebcatania ,concede di ‘confezionare’ un blog graficamente accattivante e moderno, ben indicizzato, intuitivo e facile nella gestione conseguente.
Ciò ha ancora più valore se grazie a WordPress stabilirete strategie relative all’eCommerce, quindi un blog che sarà anche la vetrina del vostro negozio digitale.

Arricchire il blog di Contenuti

Una volta settato il template è il momento di arricchirlo, personalizzarlo con le immagini di default, la grafica e i font dei testi, i colori delle parole, degli spazi vuoti, di ogni applicazioni (in WordPress sono i famosi widget) che rendano più fruibile il blog.
Importante sarà la diretta Condivisione con i Social Network dei vostri aggiornamenti: in una strategia di ‘branding’, quindi di pianificazione della vostra immagine vista come prodotto a 360°, l’esperienza del blog avrà ancora più valore se vive un’esperienza parallela di condivisione sui social network, con particolari widget è possibile ed ogni aggiornamento che effettuerete si ritroverà di default su Twitter, Facebook, Google+, Instagram, Telegram e WhatsApp
Se tutto ciò vi potrà apparire difficile, o se punterete al massimo della resa grafica e indicizzata del vostro blog, consultate gratuitamente per un primo contatto, figure professioniste come il team di Creazionesitiwebcatania https://www.creazionesitiwebcatania.it/, un piccolo scrupolo per iniziare la meglio la vostra attività di ‘self publisher’.

Video Consiglio

Cinque Step per Come Creare un Blog in WordPress

come creare un blog con wordpress

cinque step per come creare un blog con wordpress